The Nine

The NineNon si tratta esattamente di una serie TV nuova perchè nasce nell’autunno del 2006, trasmessa dopo Lost sull’americana abc. Questo show ha vita breve perchè già a novembre la abc toglie The Nine dalla sua programmazione e nel marzo 2007 annuncia che il resto dei 13 episodi già girati verranno messi in onda ma la serie sarà ufficialmente cancellata.

Infine l’acb manda in onda un totale di 9 episodi e i rimanenti li trasforma in webisodes, disponibili in rete fino a fine settembre 2007, acquistabili anche su amazon.com.

Vi starete chiedendo: “Ma perchè questa ci parla di uno show terribile che è stato cancellato perchè nessuno se lo guardava?”

Ora ve lo racconto.

Tutto inizia quando decido che mi piacerebbe far parte del team di ITASA, Italian Subs Addicted. Questo desiderio nasce, nonostante non ami vedere le serie TV con i sotttotitoli, poiché io e il capitano stiamo guardando davvero parecchie serie in lingua originale e per lui è un’occasione di imparare….
Devo dire che alcuni termini sono nuovi anche per me e quindi alla fine ci guadagno anche io.
Il fatto è che spesso quando troviamo una puntata con quelli che in gergo sono degli hardsub (sottotitolo rigido, non scindibile dal video) a volte mi capita di vedere errori grossolani, soprattutto se non sono editi da gruppi strutturati ma da singoli traduttori.
Per questo mi è venuta voglia di partecipare e dare il mio apporto.

Passato il test a inizio maggio mi metto alla ricerca di una serie da tradurre. Non posso ovviamente cominciare dalle serie di punta o serie senior), anche perchè hanno tempi di uscita molto ridotti e, tra lavoro e casa, non posso far miracoli.

Dapprima trovo un ingaggio con le ultime puntate di E.R. (stagione 14), quindi trovo contemporaneamente ingaggi anche per The Office (stagione 2 – genere Comedy), The Universe (stagione 2, bellissimo documentario di The History channel a puntate che consiglio a tutti) e le ultime puntate di The Nine, per l’appunto.

Quando sono entrata nel team non sapevo nemmeno cosa fosse. Ma qualche giorno dopo mi ero già vista 6 episodi… stavo traducendo il numero 8…. e pian piano cercavo di capire qualcosa in più sulla serie.

Facendo ricerche via via più approfondite scopro che negli Stati Uniti l’hanno sospesa e che ormai non c’è più speranza di vedere un finale…. Parte quindi la ricerca degli unaired episodes, dal 10 al 13!!
Piando piano li recupero con l’aiuto dei ragazzi del team. Per fortuna sembra che in Svezia e Spagna siano stati mandati in onda tutti, perchè troviamo gli ultimi 4 sottotitolati in svedese o con doppio audio inglese e catalano.
Me li sono visti tutti d’un fiato e devo dire che nonostante qualche cosa irrisolta almeno la maggior parte del plot appare più chiaro.

La trama e i Personaggi

Nove persone affrontano una situazione inattesa quando rimangono bloccate alla Fidelity Republic Bank dopo una rapina non andata a buon fine, e si ritrovano ad essere ostaggi dei ladri per più di due giorni.
Nel trambusto della rapina si trovano nove personaggi:
Jeremy (Scott Wolf), chirurgo con Lizzie (Jessica Collins) la sua fidanzata, che ha qualcosa da dirgli…
Egan Foote (John Billingsley) bisognoso di un prestito in banca, sa che sua moglie non sarà daccordo su questo, e dentro di sè pensa ad un sucidio.
Malcom Jones (Chi McBride), il direttore della banca e Felicia (Dana Davis) sua figlia,
Eva Rios (Lourdes Benedicto), mamma single e la sorella minore Franny (Camille Guaty) impiegate in banca.
Nick Cavanaugh (Tim Daly) poliziotto con problemi di gioco d’azzardo ed infatuato di Eva Rios.
Kathryn Hale (Kim Raver), l’assistente del procuratore distrettuale.

La rapina deve durare solo cinque minuti nelle menti dei due rapinatori, nonché fratelli,, Lucas Dalton e Randal Reese, ma qualcosa va storto e dopo 52 ore, che nella realtà del Pilot sono i primi 10 minuti, gli ostaggi escono, con alcuni feriti e un morto.

Gli episodi seguenti raccontano la vita dei 9 ostaggi dopo l’episodio della banca e ripercorrono con numerosi flashback quello che è successo, svelando storie e intrecci, generando ipotesi e dubbi, nonché rivelando i personaggi a tutto tondo. Il cattivo che c’è nel personaggio buono ed il buono che c’è nel personaggio cattivo. Quello che è certo è che l’accaduto li ha uniti per sempre.

 

La produzione

K.J. Steinberg (Co-Executive Producer)
Alex Graves (Executive Producer)
Hank Steinberg (Executive Producer)
Hank Steinberg (Show Creator)
K.J. Steinberg (Show Creator)

Considerazioni finali

Ma voi sarete ancora lì a chiedervi: “Se l’hanno cancellato perché te ne sei tanto appassionata?”

La risposta è che non lo so…

Ne ho lette di tutti i colori su questo show…Inizialmente i critici la davano per rivelazione della stagione, ma poi l’audience non ha dato i risultati sperati.
Quello che so è che non vedevo l’ora di capire, di vedere la fine….
Forse non sarebbe mai stato uno show da 10 stagioni. Ma anche l’idea che ce ne fosse una sola, ben sviluppata mi avrebbe fatto piacere. Ovviamente i produttori hanno più ampie vedute e sperano sempre che le loro creazioni vivano di vita propria per gli anni a venire.

La recitazione è molto accurata a mio avviso e la struttura regge e crea una piacevole suspense.

Qui in Italia andranno in onda tutti e 13 gli episodi già da questo mese nella programmazione estiva di RaiDue, il martedì alle 22,30.
Il mio consiglio è comunque cercare gli episodi in inglese e munirvi dei sottotiltoli pubblicati da ITASA.

Manuki

 

 

Rispondi