Samantha who?

Media: “Samantha who?”, Recap.

Andrea racconta, dal suo punto di vista, cosa è successo nelle prime nove puntate di “Samantha Who?”

 

Direttamente dal sito della abc un widget con i contenuti multimediali del sito ufficiale e le news:

 

 

Considerazioni Finali:

Devo dire che questa serie TV è proprio divertente. Non a caso Christina Applegate ha ricevuto la nomination come migliore attrice di Sit-Com ai Golden Globe lo scorso dicembre, a poche puntate dalla sua messa in onda dello show. Lo scorso gennaio la serie si è anche aggiudicata il People’s Choice Award come Favourite New Comedy.

Quello che mi lascia un po’ perplessa è la sconcertante somiglianza della trama con il più recente libro di Sophie Kinsella “Remember me?”. Ho letto questo libro quasi contemporaneamente alla visione delle prime puntate della serie TV e devo dire che sono rimasta di stucco.
A parte particolari marginali come ovviamente nomi, situazione e importanza dei personaggi marginali, oppure l’estensione del danno provocato dall’amnesia, il plot centrale è praticamente lo stesso: Incidente, amnesia, cambiamento di stile di vita.

Ho fatto un po’ di ricerche in rete, ma devo dire che a parte qualcuno che si è accorto della somiglianza non sembra che nessuno abbia gridato al plagio… Quindi continuo a godermi la serie senza remore e a leggere i libri di Sophie Kinsella!

Anche in questo caso, come quando tempo fa parlai di Lost dopo aver visto i primi episodi, credo fermamente che una serie basata su qualcosa di “temporaneo” debba necessariamente avere vita breve. Infatti anche se Samantha non dovesse recuperare la memoria, prima o poi ritroverebbe un equilibrio e la “magia” dei flashback e della nuova esistenza finirebbero inesorabilmente… almeno sarebbe così nella vita reale…. ma, si sa, gli autori hanno 1000 risorse, quindi staremo a vedere….

Consiglio di godersela con i sottotitoli, come al solito il doppiaggio spegne un po’ l’ironia.

Buona visione!

Manuki

 

 

Rispondi