Pasqua in barca a vela…

“Era una notte buia e tempestosa…” sarebbe l’inizio perfetto per questo post!!!!
Un’esperienza che mancava nel nostro bagaglio. Occasione capitata quasi per caso, colta al volo!!! Di seguito una breve descrizione di quello che abbiamo fatto, ci sarebbe materiale per un breve romanzo…la creatività non ci manca ma….non ci sembra il caso A bocca aperta Non possiamo però non cogliere anche la II ghiotta occasione, quella di tornare a postare con un post particolare, quindi, “corpo di mille balene, che il racconto abbia inizio”!
21/03/2008
Noncuranti delle pessime previsioni, anche perchè avevamo già prenotato e pagato, ci siamo messi in viaggio venerdì alle 14.00 insieme al Capitano Marco e al comandante in seconda Silvia, alla volta di Portovenere.
Ad aspettarci uno scenario tetro… da film dell’orrore! Nuvole nere e vento forte…tanto forte. In cima al promontorio, una costruzione medievale che affaccia sul mare aperto fa scudo al paese dalle potenti onde scagliate sulla scogliera…altro che flutti…certe mazzate! Per la serie : chi ben comincia…
Ma poi ecco la nostra barchetta: Monet. Ormeggiata al porto dondolava come la nave pirata del “LUNEUR”…
Riusciamo a portare tutti i bagagli sulla barca (impresa mica facile visto che il tempo non faceva che peggiorare…) e usciamo a mangiare un boccone prima che si scateni la burrasca! Mai viste raffiche di vento così forte … le onde ci investono mentre tentiamo di raggiungere di nuovo l’imbarcazione per la notte…. già la notte….
Quella barca shackerata dal vento e dalle onde dovrà ospitarci per la notte… speriamo bene! Deluso
Non riusciamo a fare molte chiacchiere perchè stare seduti favorisce il mal di mare… quindi tutti a nanna! Assonnato
In qualche modo riusciamo a dormire qualche ora.
Per fortuna al nostro risveglio il tempo è migliorato…
22/03/2008
Noncuranti della nottataccia appena trascorsa miracolosamente senza riflussi gastroesofagei, la prima cosa, ovviamente, è una bella colazione in allegria!!! Poi facciamo il check-in della barca e la spesa al supermercato e poi via, salpiamo per la prima veleggiata!
Il tempo non è male…. c’è Vento e il mare aperto è molto mosso. Rimaniamo all’interno del golfo e il Capitano Marco ci impartisce qualche lezione… in questo caso Harlock è stato degradato a semplice mozzo!!! AHR AHR! Cercare di assimilare le decine di nozioni e termini necessari a far andare la “barchetta in mezzo al mare” non è certo cosa facile e alla lunga mette un certo appetito, a voi no?! Beh, ci fermiamo in rada a Le Grazie per un pranzetto pasta al Pesto del Pestomat (si, avete letto bene e capito benissimo…come conferma la foto in slide) per poi riprendere la navigazione ed arrivare più tardi a Marina del Fezzano dove, previa comunicazione via radio, attracchiamo al 3 molo di cemento a sinistra, posto charlie163.
Manuki crolla per la stanchezza mentre Silvia va a fare doccia e Harlock si fa insegnare dal Capitano a tracciare una rotta sulla cartografia. Abbiamo di nuovo fame, quindi cena a base di affettati, pane, pizza di Pasqua e Colomba,…quattro chiacchiere e poi tutti a nanna a recuperare la nottata precedente. (RUM&PERA)
23/03/2008
Ci svegliamo la mattna di Pasqua e facciamo una bella colazione (si, le nostre colazioni son tutte belle, e allora? invidiosi?!?!?) fuori piove e ce la prendiamo con comodo… ma verso le 11 decidiamo di sfidare il tempo e uscire comunque…. sempre evitando di allontanarci troppo dal golfo.
Il mare e le raffiche di vento ci impediscono di ormeggiare in rada e quindi navighiamo fino a che esausti, rientriamo a Fezzano verso le 15 con tanta fame e tanto freddo!!! Un’ esperienza molto particolare, da veri lupi di mare! AHR AHR!
Ovviamente appena ormeggiamo, smette di piovere ed il cielo si dirada…!!!?!??! Mangiamo un boccone, poi facciamo un giro del paese, poi Manuki, Silvia e Harlock fanno la doccia mentre il Capitano Marco ci prepara un buon risottino funghi e zafferano che ci rimette al mondo!!! (in questo periodo ci sono un po’ troppi “poi”…a qualcuno da fastidio? bene, la barra degli indirizzi ce l’avete no? navigare …navigare…Sorriso)
Un po’ di colomba e cioccolato per coccolarci ma alla fine il mare la pioggia e il freddo ci fanno crollare presto!(RUM&PERA)
24/03/2008
Notte freddissima… Al nostro risveglio, verso le 8.00, le colline delle cinque terre sono ricoperte di una bella spolverata di neve….(per poco nn nevica anche in porto…)…. però c’è il sole!!!! Sole
Ne approfittiamo subito salpando poco dopo colazione.
Grazie a un bel vento e il mare piuttosto calmo proviamo a spingerci anche un po’ fuori dal golfo. Con un tempo del genere, veleggiare è un piacere e vira di qua, cazza di là, le ore passano veloci.
Pranzo in rada a Portovenere e dopo di nuovo a giocare col vento, fino a che i nostri “cronometri interni” han segnato il timeout, così rientriamo alla base per il checkout…. Siamo a rischio traffico del rientro, ma non potevamo non sfruttare questa bella giornata.
Facciamo appena in tempo a lasciare la barca e caricare tutto in macchina, che ricomincia a piovere.
Il traffico in effetti ci rallenta un po’… ma le emozioni di questi tre giorni sono state impagabili….
Sulla strada del rientro ci accompagna anche un bellissimo arcobaleno…. Arcobaleno
Vi lasciamo con qualche foto di questa avventura.
C ya!
H&M
PS: i nostri più sinceri ed affettuosi ringraziamenti vanno a Marco e Silvia per averci coinvolti in questa loro passione!

Rispondi