Ode ai RedJoe

I Fan in delirio sperano in una Reunion…(1)

Un po’ di storia.

Era da un po’ che mi frullava in testa di scrivere a riguardo. I ricordi non svaniscono, sono lì sepolti in qualche angolo del cervello ma se evocati, tornano allegramente a galla, belli o brutti che siano.

Purtroppo questa volta ricordi felici sono stati evocati da un tragico evento, la prematura morte del nostro amico : Alessandro -R.I.P.-  .

Mentre spulciavo le foto in cerca di quelle che lo ritraevano (e risaledo ai tempi del 5° superiore…capite bene il senso della parola “spulciare”) mi sono inevitabilmente imbattuto in tanti altri piacevoli ricordi (e per fortuna, aggiungerei!!!).

Uno dei gruppi nei quali ho militato che ha avuto più successo (volevo dire longevità o sbrago ma molti avrebbere potuto non afferrare) e con il quale mi sono divertito di più sono stati i RedJoe.
Il nome non è proprio a caso, con moltissima fantasia ci siamo rifatti al colore di capelli di uno dei componenti e fondatori, il caro capokkia-aka-franganghi-aka-fill-aka-Joered (per l’appunto).

[ho bisogno di te qui Joe : ti ricordi quando suonavamo con Daniele e Simone cover dei Maiden? Abbiamo cominciato così vero? O sono impazzito del tutto?]

In breve, un giorno io e Joe ci siamo detti:

J – “andiamo in sala prove? Mi va di suonare la batteria.”
H – “ok, io chitarra e voce”
(o qualcosa del genere)

Credo fosse la fine del 1998 o al massimo il 1999…

 

Leggi tutto “Ode ai RedJoe”

Sito off-line e problemi vari…

I problemi con il nostro blog dei giorni passati e la piccola pausa off-line di ieri sono stati causati dall’ultimo upgrade a Joomla 1.5.15.

Scusate gli inconvenienti!

joomla

Manuki’s Bookshelf

{source}
[[div id=“anobii_blogbadge_32336cdb26f1c1a8” class=“anobii_blogbadge”]][[script type=“text/javascript” language=“Javascript” src=“http://static.anobii.com/anobi/live/js/blogbadge_generate.js?100001″]][[/script]][[/div]]
{/source}

Il metodo a Freddo – Sapone Olio d’oliva 100%

Questa ricetta è la ricetta base con la quale noi abbiamo cominciato a saponificare. Voglio riportarla perchè è molto utile anche per descrivere il procedimento della saponificazione a freddo vero e proprio.
L’olio d’oliva è uno dei pochi grassi, se non l’unico, che può essere saponificato da solo ottenendo ottimi risultati.
 
Questa descrizione e la ricetta sono contenute nel libro “Il mio Sapone Naturale” di Patrizia Garzena e Marina Tadiello
 
Il metodo a freddo è il sistema più semplice e immediato per preparare il sapone. In questa tecnica si sfrutta il calore naturale, prodotto dalla reazione tra la soda caustica e i grassi, per portare a termine la saponificazione. Questo calore va dunque controllato e soprattutto mantenuto il più lungo possibile perchè possa svolgere il suo compito.
 
Per ottenere un buon sapone a freddo è necessario:
  • Pesare con assoluta precisione gli ingredienti; anche la minima differenza può rovinare tutto;
  • Miscelare grassi e soluzione caustica alla temperatura ottimale;
  • Isolare gli stampi nelle prime 24 ore perchè il calore della reazione chimica non si disperda.
 

Leggi tutto “Il metodo a Freddo – Sapone Olio d’oliva 100%”

Stick per labbra all’olio di Jojoba e Vitamina E

Questa ricetta è la prima variazione da me effettuata sulla ricetta base postata qualche giorno fa.
Il procedimento è lo stesso della ricetta base ma qui abbiamo un paio di ingredienti importanti:

Olio di Jojoba: E’ una cera prodotta dai semi di jojoba, (Simmondsia chinensis), pianta a portamento arbustivo delle zone desertiche della Arizona meridionale, de Messico nord-occidentale, e della California meridionale. (wikipedia.it). Questo olio è chimicamente molto simile al sebo umano e la sua azione idratante ed emolliente combatte lo sfaldamento dell’epidermide, specie durante i mesi invernali.

Vitamina E (d-alfa tocopheryl acetate): Questa forma della Vitamina E è utilizzata spesso nei cosmetici poiché si ritiene che vi sia una lenta idrolisi dell’acetato una volta che viene assorbito nella pelle, dando origine al tocoferolo e offrendo protezione contro i raggi ultravioletti.

La ricetta è per circa 20 stick per labbra. Può essere scalata per farne meno o più rispetto alle esigenze.

Leggi tutto “Stick per labbra all’olio di Jojoba e Vitamina E”

Stick per labbra – ricetta base

 

Scegliere ingredienti di prima qualità può fare la differenza per chi soffre molto di secchezza labiale. Quelli che spesso sembrano buoni prodotti idratanti che danno un comfort immediato, con il passare delle ore seccano le labbra invece che idratarle.

Questa ricetta è la base che utilizzo solitamente e sulla base della quale si possono effettuare molti esperimenti. La ricetta è quella riportata sulle istruzioni del primo kit per i Burricacao fai da te che ho comprato su aromantic.co.uk.

La sensazione che lascia questo stick sulle labbra risulta ben diversa rispetto ai classici burri che si trovano sul mercato. Sembra infatti essere più asciutto, ma abituandosi a questa strana sensazione, si vedranno risultati stupefacenti sulle nostre labbra.

Il procedimento è estremamente facile e il risultato darà grandi soddisfazioni.

La ricetta è per circa 20 stick per labbra. Può essere scalata per farne meno o più rispetto alle esigenze.

 

Ingredienti:

28gr cera d’api vergine non trattata
20gr burro di cacao
50ml Olio di mandorla dolce
50-60 gocce di olio essenziale (a piacere).

Procedimento:

Sciogliere a bagno maria tutti gli ingredienti eccetto gli olii essenziali.
Mischiare bene gli ingredienti tra loro e quando tutto si è ben sciolto aggiungere gli olii essenziali.
Versare nei contenitori fino a riempirli fino a qualche millimetro dal bordo. Rabboccare se necessario perchè raffreddandosi il composto diminuisce un po’ di volume.

 

Lasciare raffreddare per 5 o 6 ore prima di utilizzarli.

 

 

Gli stick vuoti per i Burricacao possono essere acquistati anche su eBay Europa e USA. Io mi sono trovata bene con genegenejr. Per ora ho acquistato solo contenitori vuoti, pagando pochi dollari e non ho mai avuto problemi.

Se avete passione per cura di sé e makeup fate un salto anche sul mio blog Manuki’s MakeUp and Creativity e troverete tanti altri articoli!!!

 

Autorpdoduzioni e regali di Natale

Abbiamo un po’ trascurato il blog, come spesso succede a cavallo di qualche vacanza.
Ed oggi, con l’emicrania che imperversa e impossibilitata a fare altro tipo di lavoro intellettuale ho deciso di aprire questo nuovo anno di post dedicandone uno a un progetto nuovo in cui io ed Harlock ci siamo imbarcati.

L’idea.

Senza stare a farla troppo lunga più o meno alla metà del mese di ottobre il mio animo da “piccolo chimico” è rimasto affascinato dalla concreta possibilità di poter fare il sapone e tanti altre cose con le proprie manine… E’ quindi cominciata la caccia agli ingredienti e la scelta di cosa fare. L’idea era infatti di regalare questi prodotti per Natale.

Internet è una fonte inesauribile di notizie circa le autoproduzioni e tra tante cose possibili abbiamo scelto di iniziare con il sapone e i burri da labbra.

 

Leggi tutto “Autorpdoduzioni e regali di Natale”

Papà su Google Maps

Ecco cosa succede a scorazzare per la città con lo scooter mentre gli altri lavorano! Ridente

{source}
[[iframe width=“250” height=“250” frameborder=“0” scrolling=“no” marginheight=“0” marginwidth=“0” src=“http://maps.google.it/maps?cbp=13,208.2,,2,17.36&cbll=45.506748,9.222987&ie=UTF8&layer=c&panoid=Wwp6rz0WYeu1F79QbGH2Vw&hq=&hnear=Via+Asiago,+64,+20128+Milano,+Lombardia&ll=45.506828,9.221338&spn=0,359.997318&z=17&source=embed&output=svembed”]][[/iframe]][[br /]][[small]][[a href=“http://maps.google.it/maps?cbp=13,208.2,,2,17.36&cbll=45.506748,9.222987&ie=UTF8&layer=c&panoid=Wwp6rz0WYeu1F79QbGH2Vw&hq=&hnear=Via+Asiago,+64,+20128+Milano,+Lombardia&ll=45.506828,9.221338&spn=0,359.997318&z=17&source=embed” style=“color:#0000FF;textalign:left”]]Visualizzazione ingrandita della mappa[[/a]][[/small]]
{/source}

La crostata di mele e mandorle è di Adriano Continisio

Rifacendomi a quanto sceitto da Rosy di Rosmery & Thyme voglio spiegarvi perchè pubblico anche io, in ritardo, questa ricetta con questo titolo partciolare. E’ un’azione concertata da molti food-blogger che hanno deciso di protestare contro un plagio nei confronti di un amico blogger.

Questo l’articolo scritto da Adriano su quanto accaduto: “Scusate lo sfogo”

Anche se sono un po’ in ritardo rispetto alla data proposta per questa pubblicazione volevo aggregarmi alla protesta.
Io non conosco Adriano, non seguivo fino ad oggi il suo blog di cucina ma non per questo sento meno rabbia per quello che è successo.
Non guardando la TV non ho nemmeno idea di chi possa aver plagiato questa ricetta (anche se ho ovviamente qualche sospetto…..Antonellina!!!!) ma la sola idea mi fa incazzare mortalmente, soprattutto perchè fondamentalmente fatto a scopo di lucro!
Questa volta è capitato ad Adriano, ma nel tempo è già capitato ad altri. Creare un tam tam è forse il primo di tanti passi per avversare il fenomeno, perciò ci siamo uniti e oggi pubblichiamo con il nome del suo autore la ricetta e la foto della crostata che ognuno di noi ha preparato.
Per solidarietà con Adriano Continisio che l’ha inventata e pubblicata sul suo blog già nel 2007 eccovi la sua ricetta.

 

E’ ora che tutti sappiano di chi è la farina e pure il sacco!!!!!

Leggi tutto “La crostata di mele e mandorle è di Adriano Continisio”

Le mirabolanti avventure di JB (il mio auricolare BT)

Premessa

Ebbene si, mi sono erudito e tecnologizzato (ma che ho scritto?) a tal punto da possedere un auricolare BT.

 

Tale utile oggetto, sono solito tenerlo collegato al cellulare ma non indossato…per non sembrare ridicolo h24! In questo modo in caso di necessità, mi è sufficiente portarlo all’orecchio per essere pronto a conversare e fare altre 1500 cose avendo le mani libere.

 

Mi trovo quindi a dovergli trovare un posto che sia a portata di mano, che non sia l’orecchio, dove possa rimanere senza che si attivi chiamando a caso tutta la rubrica. Escudo quindi le tasche dei pantaloni e vestendo ancora in T-Shirt lo metto spesso agganciato al girocollo. E’ sufficientemente stabile da permettermi di muovermi senza preoccuparmi che cada ogni 2×3.

 

Ogni tanto lo maneggio, lo metto all’orecchio, chiamo, lo rimetto al collo, magari lo poso sulla scrivania, insomma, mi capita di perderlo di vista e lamentarmi istantaneamente di averlo perso….

Leggi tutto “Le mirabolanti avventure di JB (il mio auricolare BT)”