Fao: database monidale dei suoli

Una nuova banca dati dei suoli mondiali. Tra le varie informazioni che si potranno avere ci sono pH, capacità di trattenere l’acqua, la capacita di scambio di cationi, la frazione argillosa, i nutrienti che possono essere scambiati, la percentuale di sodio che può essere scambiata, la salinità , la granulometria e la presenza di carbonio organico. Una mappa mondiale del carbonio per contrastare l’effetto serra, quindi?
Questi sono gli strumenti messi in campo dalla Fao per migliorare la conoscenza attuale della produttivita’ della terra, affrontare il cambiamento climatico e combattere il rischio di erosione del suolo. Lo rende noto la Fao, precisando che la mappa consentira’ di identificare le zone dove maggiore e’ l’immagazzinamento di carbonio da parte del terreno.

Fonte Ansa.it Soil Organic Carbon

Rispondi