Borsa da serbatoio per la moto? Famsa naturalmente!

f800r

Famsa

“2010/08/24 L’articolo è stato modificato dopo la pubblicazione iniziale”

Inauguriamo una nuova sezione del sito! Le nostre SEI ruote!

Una piccola ma doverosa premessa: noi siamo due amanti delle moto.

Mi piacerebbe dire motociclisti ma sento che abbiamo ancora troppi pochi km sotto le chiappette per poterci fregiare di tale titolo…ma la passione c’è, e tanta!

Detto questo, ultimamente abbiamo zippato le nostre due honda hornet in una BMW F800R che abbiamo avuto occasione di guidare entrambi con soddisfazione lo scorso Luglio durante il BMW Motorrad Riding Academy. La scelta non è stata quindi a caso ma neanche troppo semplice o veloce. Siamo dei sentimentaloni in fondo, e separarci dalle nostre vecchie compagne di avventura è stato un percorso articolato e ricco di riflessioni.

Alla fine abbiamo compiuto il passo e ne siamo fin ora perfettamente soddisfatti ed entusiasti. La nuova piccola di casa si fa voler bene con il suo rombo che ricorda le fusa di un grosso felino e il suo essere precisa come un tedesco (ma la bmw è tedesca) [ah già!]! E’ una moto semplice ma efficace, il giusto compromesso tra viaggio e sportiva, con tutti gli accorgimenti essenziali che la tecnologia motociclistica attuale deve offrire ai propri cavalieri.

 

f800r

Forse mi entusiasmo per poco, ma a confronto suo la mia cara Hornet 600 2002 mi sembra veramente un pezzo di ferro!

L’obbiettivo di questo articolo vuole essere raccontare un piacevole accadimento riguardante la moto ed i suoi accessori. Durante le fasi finali per l’acquisto, abbiamo deciso prendere il KIT da viaggio con borse laterali “sportive” (così le chiama BMW) ma rinunciare alla esosa borsa da serbatoio (230 €???!?!?!?) nella speranza che qualche casa aftermarket avesse gentilmente proposto qualcosa di equivalente ed altrettanto valido.

Le nostre invocazioni sono state ascoltate!!!

Un giorno mentre cercavo idee in giro per la rete, mi sono imbattuto in un forum dedicato alle BMW: quellidellelica. Mi sono addentrato ed ho cominciato a leggere vari messaggi che gli utenti postavano sull’argomento. Qualcuno diceva che una delle case che tenevo d’occhio nella speranza che facesse qualcosa di specifico, offriva la borsa in cambio della possibilità di studiare un modello di attacco specifico su moto che non avevano ancora in archivio.

Nessuno però ce l’aveva mai portata (almeno che io avessi letto).

La notizia è stato poco più che un solletico, poi la non urgenza della questione l’ha fatta sedimentare in un angolo del mio cervello. Ma il tempo passa e l’utilizzo della bimba fa pensare che sarebbe proprio utile una borsa da serbatoio. Scuotendo la mia capoccietta, l’idea che sedimentava comuncia a galleggiare. Faccio mente locale quindi, vado sul sito di FAMSA e vedo che per la nostra moto ancora non hanno fatto nulla. Così decido di contattarli chiedendo quale dei loro prodotti fosse secondo loro più adatto alla nostra belva.

“…Eeeeeeeet’ciù! Basta che ti scappa uno starnuto . Eeeeetciù! E diventa subito un amico Eeeeetcì!!!!!…aulìaulèmtulilèmblèmblùm!!!”

Passano 4 minuti di orologio, la FAMSA mi contatta e mi propone l’accordo: gli lasciamo la moto, ci studiano il modello, ci omaggiano della borsa. Non ci credo. Penso “dove sarà la fregatura”? (da buon italiano … ci deve essere sempre la magagna). Ed invece fino ad ora tutto liscio, in 4 semplici passi la questione è conclusa :

  1. contatto Famsa e prendo accordi;
  2. gli porto la bimba;
  3. lavorano al modello;
  4. vado a riprendere la bimba con la borsetta nuova.attacco borsa

Ovviamente moto illibata: no graffi o segni vari (e ci mancherebbe!!!) del resto il materiale che utilizzano è fatto apposta per non rovinare le moto, si chiama SOFT FIX e il modello viene fatto su carta.

Dettagli tecnici:

 

Le cinghie del supporto SOFT FIX abbracciano il canotto di sterzo sul davanti. Mentre per l’altro lato si ancora alla sporgenza in plastica dove si aggancia la sella, senza ovviamente impedire questa fondamentale operazione.

Esteticamente è molto gradevole e non è di impaccio ne alla visibilità della strumentazione ne al raggio di sterzata da fermo.

La borsa si compone di un tascone centrale che è anche maggiorabile da un piccolo soffietto ed una tasca piatta semi-trasparente sul lato alto che guarda il pilota, e sui due lati due piccol e tasche (ma non minuscole!!!) Si aggancia al supporto con una chiusura zip, ha la sia cuffia impermeabile, una maniglia per il trasporto e una tracolla a scomparsa.

L’unica prova che mi manca è quella a pieno carico, per il resto ho già guidato la moto con la borsa e vi dirò, grazie anche alla sobrietà dell’attacco sia con la borsa sia senza, dubito che lo toglierò dalla moto se non per fare un po’ di pulizia!

Costo del modello E-MAX SPORT: 115,20 euro (listino Famsa)

 

Borsa Famsa

Concludendo.

Con quanto scritto non voglio dire “ehi, correte tutti da famsa che regala le borse”, piuttosto spero che qualche altro felice possessore di BMW F800R possa trovare una valida alternativa all’esosa proposta dalla casa madre. Quello che è successo a me, e a tutti quelli che hanno avuto l’occasione di prestare la loro moto a famsa, è un evento particolare che merita di essere raccontato per la semplicità e la pulizia con la quale si è svolto, grazie alla cortesia e professionalità delle persone che lavorano presso questa piccola azienda italiana.

Grazie.

Harlock

UPDATE : Ho potuto con l’utilizzo constatare un piccolo difetto che ho già segnalato a FAMSA e spero in una collaborazione da parte loro per la risoluzione. In poche parole, nella parte più vicina al manubrio, il profilo della moto ha un piccolo rialzo, per questo la base della borsa è stata modellata a forma di U. Purtroppo però, questo fa si che la parte di carrozzeria di moto che sporge sia a contatto diretto con la borsa che non è (ancora) foderata con il materiale antigraffio di cui è foderata la base. La mia richiesta a FAMSA è appunto di una piccola aggiunta di materiale antigraffio in quel punto.

 

 

Rispondi